Nessun commento

Mutui agevolati per giovani

In genere la categoria dei giovani sotto i 35 anni, soprattutto se con lavori precari e sottopagati come spesso accade, viene considerata “non bancabile”, ovvero una categoria a cui i prestiti vengono concessi con molta difficoltà.

Gli under 35 possono godere di agevolazioni grazie all’istituzione del Fondo per l’accesso al credito dedicato alle giovani coppie o alle famiglie monogenitoriali con un figlio minore a carico che intendano acquistare una prima casa; con uno stanziamento pari a circa 50 milioni di euro, questo fondo è in grado di garantire per il 50% circa i mutui emessi dalle banche a coloro che hanno diritto ad accedervi. L’agevolazione principale consiste quindi nella copertura da parte del fondo con garanzia offerta dallo Stato.

I finanziamenti a tassi agevolati sono rivolti a giovani coppie, single e famiglie che, per la propria condizione personale o lavorativa, meritano una forma di tutela del credito ad hoc. Solitamente, i mutui agevolati sono erogati grazie alla presenza dello speciale fondo di garanzia che rassicura le banche creditrici in merito al rimborso del debito contratto. Ma questa non è l’unica agevolazione possibile: altri interventi comuni sono la riduzione del tasso di interesse e l’introduzione di sgravi o sconti fiscali.

I fondi di garanzia per la casa sono accessibili in via preferenziale alle persone appartenenti a specifiche classi sociali o in possesso di precise caratteristiche. Ne sono tipici esempi le giovani coppie di età inferiore a 35 anni, i lavoratori dipendenti con contratto di lavoro atipico, le famiglie mono-genitoriali con figli minori o le famiglie con un componente disabile. Se si rientra in una di queste condizioni, prima di richiedere e simulare un mutuo è sempre bene verificare la presenza di un fondo di garanzia che può fornire importanti agevolazioni.

 

 

Commenti (0)